Hell’s gate 2014

Published On 19 febbraio 2014 | Enduro, Video

Dodici ore di viaggio in ventiquattro ore, l’hell’s gate è proprio una gara dura, sia per i piloti che per il pubblico, almeno se abiti a 600 km dalla tenuta il Ciocco.  Grande fatica ripagata dallo spettacolo a cui si assiste, dall’atmosfera che si vive e dalla gioia di passare una giornata con gli altri Esskiss, non tutti purtroppo, ma abbiamo riportato un po di materiale video proprio per chi non è potuto unirsi a noi.

Anche quest’anno la vittoria è andata a Jarvis, niente da dire, un marziano(1), ma al primo giro sembrava quasi potesse essere spodestato dal giovanissimo Jonny Walker, che aveva dominato le eliminatorie della mattina, peccato, non che dispiaccia la meritata vittoria di Jarvis, ma vedere vincere un ragazzino del 91 non sarebbe stato male. Podio sfumato per  Cody Webb, che in realtà è il terzo nella classifica finale, peccato sia andato fuori tempo massimo all’ultimo giro. Anche in questo caso sarebbe stato bello vederlo, come l’anno scorso, scalare l’hell’s peak, un americano su un’italianissima Beta sulla salità piu dura che io abbia mai visto. Grande spettacolo anche da parte dei piloti italiani in gara, Sembenini e Lanzi i piu veloci, ma lo spettacolo piu grande l’hanno regalato tutti gli altri piloti partecipanti, che hanno sfidato l’inferno fino allo sfinimento e il pubblico che li ha sostenuti e spinti.

L’enduro si conferma uno sport duro ma dal “volto umano”, in una gara come l’hell’s gate anche il pubblico è partecipe della gara, tutto avviene li davanti a te, talmente vicino che se non ti sposti in tempo… L’anno prossimo in moto, si può fare!

(1) Carico anche questo video per spiegare meglio il concetto di marziano

 

Like this Article? Share it!

Lascia un Commento